PRIMI GIORNI CON IL PADRONE
Prima di accogliere il vostro cucciolo in casa, fategli trovare un ambiente sicuro e confortevole. E’ importante fare in modo che il cagnolino non si trovi di fronte ad eventuali pericoli, come detersivi o fili elettrici, che potrebbe accidentalmente ingerire o rosicchiare. Il padrone dovrà preparare il territorio per il suo cucciolo, una stanza o un angolo della casa, dove collocare la cuccia. Soltanto quando il vostro Shiba diventerà ubbidiente potrà esplorare da solo tutte le altre stanze. Non subito e non per troppo tempo, ma è fondamentale che il cucciolo impari a rimanere da solo, senza che questo gli causi traumi emotivi. Anche in questo caso, bisogna agire gradualmente. Una situazione abbastanza semplice per cominciare è quello di lasciarlo in una stanza e allontanarsi chiudendo la porta. E’ consigliabile farlo magari al ritorno da una passeggiata, lasciando il cucciolo stanco e sonnecchiante sul suo cuscino, e tornare poi tranquillamante al nostro posto e riprendendo le nostre faccende. Non bisogna essere troppo emotivi ed enfatizzare continuamente i momenti di distacco e di riavvicinamento, altrimenti si rischia di far accumulare tensione al cane, che penserà “oddio se lui è così agitato, sta accadendo qualcosa di veramente preoccupante”. Ricordiamoci che i cuccioli apprendono non solo per associazione, ma anche per imitazione. Questo riguarda anche le nostre reazioni  verso le persone e altri cani, oppure verso stimoli paurosi e improvvisi, come rumori forti e così via.

LA PRIMA NOTTE
La prima notte, dopo aver sistemato la cuccia con un cuscino e qualche gioco di pezza, spengete la luce e lasciate il cucciolo da solo. Qualora il cagnolino si mettesse a piangere, il padrone non dovrà portarlo nel letto con sé, ma piuttosto si sposterà nel suo territorio per dormirgli vicino. Questa strategia dovrà essere adottata soltanto la prima notte, altrimenti il vostro cane non sarà più capace di dormire da solo per il resto della sua vita. Il sonno fa recuperare ai cuccioli le energie e fa produrre l’ormone della crescita. Per questo il vostro Shiba dormirà sia di giorno (almeno sei ore) che di notte e non lo si dovrà svegliare.

I BISOGNI
Le prime volte il cucciolo farà sicuramente i suoi bisogni in casa e il padrone dovrà rassegnarsi e munirsi di fogli di giornale o di una traversa. E’ possibile educare, in modo gentile, il proprio cucciolo Shiba a non sporcare il pavimento. La strategia è quella di regalare dei bocconcini appetitosi, non appena il cucciolo si dirigerà sul giornale, o sulla traversa, messo a sua disposizione. In caso contrario, non servirà sgridare il cucciolo, ma piuttosto avere pazienza e aspettare che impari.

LE PIANTE DI CASA VELENOSE PER IL CUCCIOLO
Se avete un giardino o amate le piante in generale, fate attenzione ad alcune che possono essere tossiche per il vostro cucciolo come le ortensie, il tasso, l’oleandro, la stella di natale e l’edera.